Pianificazione previdenziale

Fare  Pianificazione Previdenziale vuol dire accantonare una parte del risparmio nel corso della propria vita lavorativa, per poterne poi usufruire nel corso della propria vita nel periodo post-lavorativo.

Quali sono i motivi per i quali, sempre di più, è importante fare una Pianificazione Previdenziale?

I motivi sono essenzialmente quattro.

  1. Innalzamento della età media: si vive di più e meglio (speranza di vita alla nascita, 80.6 per gli uomini, 85.1 per le donne – Fonte Istat).
  2. Si entra nel mondo del lavoro più tardi: l’età media dei lavoratori italiani è di circa 44 anni.
  3. Il regime contributivo, che stabilisce una proporzione tra contributi versati e prestazione pensionistica.
  4. Lo squilibrio economico dell’INPS tra entrate contributive, trattenute o versate dai lavoratori, e le pensioni in fase di erogazione.

 

L’insieme di questi motivi, determina un clima di incertezza sulla capacità dell’INPS di garantire a tutti, e a tutti nello stesso modo, una adeguata prestazione pensionistica.

Ecco allora la necessità di fare una Pianificazione Previdenziale.

Fatta una stima di quella che sarà la pensione che percepiremo dall’INPS o dalle altre Casse Previdenziale, si pianificano accantonamenti finalizzati alla costruzione di una previdenza integrativa.

Stime, ipotesi, simulazioni, deducibilità fiscale, sono argomenti del Consulente Finanziario che facilmente può accompagnare il Cliente in questa importante fase di risparmio.